Home Page  |  Area Soci Ravenna Host    |
Ritorna alla home page
Loggetta Lombardesca
Sei in: ATTIVITA' > ATTIVITA' ANNO SOCIALE 2015-2016 > I Fabbricati Notevoli di Ravenna - Presentazione delle nuove targhe identificative

I Fabbricati Notevoli di Ravenna - Presentazione delle nuove targhe identificative

Data inizio:15-06-2016
Luogo:Monastero di Porto e Loggetta LombardescaTipologia:Meeting

Descrizione dell'attività:

Meeting 17 del 15.06.2016

 “I Fabbricati Notevoli di Ravenna –

presentazione del progetto di installazione delle nuove targhe identificative”

 

Il Lions Club Ravenna Host ha organizzato e svolto mercoledì 15 giugno, nella suggestiva cornice del MAR – Museo d’Arte della Città di Ravenna presso la Loggetta Lombardesca, l’evento “I Fabbricati Notevoli di Ravenna – presentazione del progetto di installazione delle nuove targhe identificative”, al quale hanno partecipato oltre 100 Lions, Autorità civili, ospiti e loro familiari.

Nell’ormai lontano 1975, il Lions Club Ravenna Host realizzò le targhe che identificano oltre 80 edifici storici di Ravenna, applicandole vicino ai relativi ingressi.  Con questa iniziativa, il Club ritiene di aver contribuito a fare conoscere ed a valorizzare quegli edifici che, pur rivestendo un particolare interesse storico-artistico per la nostra città, rischiavano di restare “oscurati” dall’impareggiabile patrimonio artistico cittadino, tutelato dall’UNESCO.

Dopo oltre 40 anni, il Club ha ritenuto di fare un passo in avanti nel fornire, sia ai nostri concittadini sia ai tanti turisti che visitano la nostra bella città, un’informazione più completa sul ricchissimo patrimonio artistico di Ravenna, utilizzando le moderne tecnologie informatiche.

Il Progetto, sviluppato con la collaborazione della Scuola Superiore di Studi sulla Città e il Territorio dell’Università di Bologna, in accordo con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini e con il patrocinio del Comune di Ravenna, si è articolato in quattro iniziative:

  • apposizione, su ciascuno degli 89 edifici storici selezionati, di una targa con la denominazione dell’edificio, l’epoca di costruzione, una sintetica descrizione (in italiano ed in inglese) delle caratteristiche storico-artistiche dello stesso ed un codice QR specifico, che consente di visualizzare sul proprio smartphone o tablet una “scheda” (anch’essa in italiano ed in inglese), corredata da immagini, che ne fornisce una descrizione più esaustiva;
  • creazione di un sito web dedicato, strutturato in modo tale da consentire la visualizzazione delle informazioni sopra descritte, accessibile sia tramite il codice QR, sia attraverso i comuni motori di ricerca su internet;
  • pubblicazione, a cura dalla Scuola Superiore di Studi sulla Città e il Territorio dell’Università di Bologna in collaborazione con Centro Interdipartimentale di Ricerca Edilizia e Costruzioni dell’Università di Bologna, della ricerca effettuata, arricchita con immagini di interesse storico-architettonico, destinata ad un approfondimento sugli edifici selezionati;
  • pubblicazione di una “guida” (in italiano ed in inglese), con un breve spazio dedicato ad ogni edificio, con una immagine dello stesso e con il testo che compare sulla targa, destinata ad essere distribuita attraverso uffici turistici, alberghi e scuole del ravennate, per invitare il lettore ad allargare la propria conoscenza dei ”Fabbricati Notevoli di Ravenna” e per aiutarlo a predisporre il suo personale percorso alla (ri)scoperta della città.

Il Progetto è stato realizzato operativamente da alcuni Soci del Lions Club Ravenna Host, che hanno interagito con i ricercatori e gli studiosi dell’Università e con la Soprintendenza: l’arch. Massimiliano Casavecchia (responsabile del Progetto, che ha coinvolto anche la consorte arch. Stefania Gambirasio), il dott Paolo Santelmo, il dott. Silvio Gambi, l’arch. Andrea Ricci e l’arch. Canio Russillo che, tramite l’Impresa MRV Costruzioni che dirige, sta curando l’installazione delle targhe.

“Questo Progetto – ha detto nella sua introduzione alla conferenza il Presidente del Lions Club Ravenna Host Gianni Bendandi –  è stato ideato sotto la presidenza di Paolo Balella e si inserisce nelle attività svolte per la celebrazione del Centenario del Lions Club International e fa parte delle diverse attività di servizio (“services”) che il Lions Club Ravenna Host (il più antico ed il più numeroso di Ravenna, con oltre 100 Soci) da più di 60 anni svolge a favore della comunità locale, aiutando i bisognosi e supportando la cultura, in accordo con le nostre linee guida: “Ravenna soffre, aiutiamola!” e “Ravenna è bella: riscopriamola!”.

Il Vice Sindaco Giannantonio Mingozzi, nel suo intervento, ha manifestato l’importanza di tale progetto, che rende fruibile in modo migliore ai ravennati e ai turisti il patrimonio architettonico cittadino e che testimonia l’importanza delle iniziative private di finanziamento alla cultura, in collaborazione e con il patrocinio delle istituzioni pubbliche.

L’arch. Massimiliano Casavecchia, Direttore della Scuola Superiore di Studi sulla Città e il Territorio dell’Università di Bologna, socio del Lions Club Ravenna Host e responsabile del Progetto insieme al dott Paolo Santelmo, ha illustrato ai presenti il progetto di ricerca storica relativo a tutte le architetture prese in esame.

L’Arch. Giorgio Cozzolino, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, ha confermato la validità dell’iniziativa, per fare diffondere una conoscenza più approfondita dei “Fabbricati Notevoli” della nostra città, che non può essere limitata agli otto monumenti cittadini che sono patrimonio dell’UNESCO.

Il dott Paolo Santelmo, socio del Lions Club Ravenna Host, ha illustrato come il codice QR presente sulle targhe affisse agli edifici permetta di accedere al sito internet appositamente creato, dove il visitatore può trovare, in lingua italiana ed in lingua inglese, approfondimenti sui fabbricati (spesso non visitabili, in quanto di proprietà privata), corredati da fotografie.

Il Past Governatore Lions Giuseppe Rossi, Console del Touring Club Italiano, ha raccontato le storie delle famiglie illustri della vecchia Ravenna, un tempo proprietarie di molti dei Fabbricati Notevoli, sottolineando l’importanza di queste targhe, che sono la testimonianza della memoria storica di Ravenna, da tramandare alle generazioni future.

Il dott Ciro Costa, responsabile Trail Romagna, ha poi illustrato l’evento “Attraversamenti”, che si svolgerà, per 200 partecipanti, lunedì 20 giugno dalle ore 18 alle ore 21, che consiste in un percorso culturale a piedi nelle vie del centro di Ravenna, anche lungo il percorso dei Fabbricati Notevoli.

Il Governatore Distrettuale Lions Franco Sami ha concluso gli interventi con “…l’augurio al Lions Club Ravenna Host di continuare nella sua grande tradizione di solidarietà alle situazioni di sofferenza internazionali e di attenzione ai bisogni della comunità locale, oltre che di sostegno alle iniziative culturali ravennati, testimoniate da questa eccellente iniziativa che onora i 100 anni del Lions International.”.

Al termine degli interventi, il noto flautista ravennate Alessandro Emiliani ha allietato i presenti, magistralmente eseguendo il Concerto K.313, in sol maggiore, di W.A. Mozart, per flauto e orchestra.

La serata si è conclusa con una elegante cena nei Chiostri della Loggetta Lombardesca e nella terrazza prospiciente ai Giardini Pubblici.

 

Partecipanti 100, dei quali 38 Soci effettivi (pari al 43%), 1 socio aggregato e 1 onorario


GALLERIA FOTOGRAFICA

LIONS CLUB RAVENNA HOST
Lions Club Ravenna Host
Viale Leon Battista Alberti, 34 - 48124 Ravenna - Codice fiscale 80006640397
Telefono e Fax: 0544 35392 - E-mail: lionsclubravennahost@libero.it - PEC: postacertificata@pec.lionsravennahost.it
Meetings: 2° e 4° lunedì del mese, ore 20,00 presso Grand Hotel Mattei - Via E. Mattei, 25 - 48122 - Ravenna - Tel. 0544 455902
Seguici su Facebook