Home Page  |  Area Soci Ravenna Host    |
Ritorna alla home page
Lions
Sei in: ATTIVITA' > PUBBLICAZIONI DEL CLUB

PUBBLICAZIONI DEL LIONS CLUB RAVENNA HOST

Per aprire il file, fare click con il tasto sinistro del mouse sull'immagine.

Atti del Seminario sul Tema di Studio Distrettuale 2006/2007 “Tecnologie informatiche: dominarle o esserne dominati?” Organizzato dal Lions Club Ravenna Host a Ravenna il 28 aprile 2007 alla Sala D’Attorre di Casa Melandri, con il patrocinio del Comune di Ravenna.  Atti del Seminario sul Tema di Studio Distrettuale 2006/2007 “Tecnologie informatiche: dominarle o esserne dominati?”

RAVENNA LA TACITURNA – Ristampa del saggio di Antonio Beltramelli pubblicato per la prima volta nel 1907, ormai introvabile anche presso le librerie antiquarie.

Il Lions Club Ravenna Host, per iniziativa del suo Presidente Silvio Gambi, ha voluto ristamparlo nel mese di dicembre 2001, riproducendo scrupolosamente l’edizione originaria, in tiratura limitata e senza fini di lucro, pensando di riproporre un piccolo gioiello dimenticato da offrire agli amici Lions in occasione della 47a Charter Night.

 RAVENNA LA TACITURNA

LA PORTA AUREA DI RAVENNA - La Porta Aurea di Ravenna, famosa per la sua bellezza e per la ricchezza di marmi e di ornamenti, fu fatta costruire dall’imperatore Claudio nel 43 d.c.

Nel medioevo, pur in parte interrata, come del resto tutti gli edifici antichi di Ravenna, fu sempre mantenuta in funzione, ammirata e rispettata per la sua magnificenza.

Durante la dominazione veneziana, furono abbattute le due torri laterali, e in seguito, sotto il dominio pontificio, si decise la sua definitiva demolizione.

Fu allora che il priore di S. Maria in Porto, per salvarla dal rischio incombente di demolizione, propose di smontarla pezzo per pezzo e di ricostruirla nell’area del suo Monastero, e a tal fine fece preparare un disegno da Andrea Palladio suo concittadino. Purtroppo il progetto venne abbandonato, la Porta Aurea fu definitivamente abbattuta nel 1582.

Il Lions Club Ravenna Host, al fine di riproporre questo disegno quasi dimenticato, che oggi è conservato presso il Museo Civico di Vicenza, e di mostrare e far conoscere, qual’era l’aspetto di uno dei più importanti monumenti della Ravenna romana, ha preso l’iniziativa, nell’anno lionistico 2001-2002 sotto la Presidenza di Silvio Gambi, di riprodurlo fedelmente dall’originale, stampandolo in un numero limitato di copie.

 

 LA PORTA AUREA DI RAVENNA
VISTA DELLA CITTA’ DI RAVENNA - Questo prospetto della città di Ravenna fu realizzato verso il 1778-80, dall'incisore Marco Sebastiano Giampiccoli, nativo di Asolo (1737-1809), mentre era Legato Pontificio per le Romagne, il Cardinal Luigi Valenti Gonzaga, che occupò questo incarico dal 1778 al 1783. Si tratta di una incisione di qualità pregevole, conservata presso la Biblioteca Classense di Ravenna, in cui sono rappresentati in vista i principali edifici allora esistenti, ripresi da nord-ovest, in una visuale allargata che non tiene conto della precisa disposizione prospettica. Si riconoscono diversi monumenti importanti della città, mentre per altre torri, campanili e edifici minori, l'identificazione è difficile o incerta. Il Lions Club Ravenna Host l’ha ristampata in un numero limitato di esemplari nell’anno sociale 2002/03.  VISITA ALLA CITTA' DI RAVENNA

ARCHITETTURA PALEOCRISTIANA DI RAVENNA - Il saggio sulla “Architettura Paleocristiana di Ravenna”, pubblicato nel volume edito dall’Istituto Veneto Scienze, Lettere ed Arti, dal titolo “Da Bisanzio a Venezia - Atti della - Settimana di Storia dell’Arte Veneta ( Venezia-Parenzo 12-21 settembre 2001)”, organizzata insieme all’Ecole du Louvre di Parigi, è stato pubblicato in forma autonoma, nel mese di ottobre 2003, cura dei Lions Clubs Ravenna Host, Ravenna Bisanzio, Ravenna Dante Alighieri e Ravenna Romagna Padusa.

Ne è autore il Prof. Eugenio Russo, Socio Onorario del Club Lions Ravenna Host, Ordinario di Archeologia e Storia dell’Arte Paleocristiana e Altomedievale presso l’Università di Bologna, Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali con sede a Ravenna.

Per la consultazione del saggio, rivolgersi dall’Istituto Veneto Scienze, Lettere ed Arti – Palazzo Loredan, San Marco 2945 - 30124 Venezia – Tel. 041 2407711 – Fax 041 5210598 – e-mail: ivsla@unive.itwww.istitutoveneto.it.

 ARCHITETTURA PALEOCRISTIANA DI RAVENNA

PIANTA DELL’ANTICO PORTO DI RAVENNA (sec.XVI) - Questo disegno ad acquerelli policromi appartenente alla Biblioteca Classense di Ravenna, rappresenta secondo l’interpretazione più accreditata, una ricostruzione congetturale dell’antico porto di Ravenna di Augusto.

A pochi metri dal litorale viene mostrato un bacino di ancoraggio dal profilo rotondo collegato al mare da un canale definito ai lati da due palizzate.

E’ stato riprodotto, nel 2005, in un numero limitato di copie, nelle stesse dimensioni e negli stessi colori dell’originale a cura dei Lions Clubs Ravenna Host, Ravenna Bisanzio, Ravenna Dante Alighieri e Ravenna Romagna Padusa.

Pur non essendo riportato nella mappa alcun dato temporale, per il raffinato stile del disegno e per l’architettura in esso contenuta, è stato ritenuto ascrivibile al sedicesimo secolo.

 PIANTA ANTICO PORTO DI RAVENNA
LIONS CLUB RAVENNA HOST
Lions Club Ravenna Host
Via Alberoni 8/b - 48121 Ravenna - Codice fiscale 80006640397
Telefono e Fax: 0544 35392 - E-mail: lionsclubravennahost@libero.it - PEC: postacertificata@pec.lionsravennahost.it
Meetings: 2░ e 4░ lunedý del mese, ore 20,00 presso il Ristorante Marchesini - Via Mazzini, 2 - 48121 Ravenna - Tel. 0544 212309.
Seguici su Facebook